PER IL PASSAGGIO AL DIGITALE TERRESTRE TELECAPRI ATTIVA LO SPORTELLO INFORMATIVO
  Fax: 081 837 0421
E-mail: info@telecapridigitale.it

Consulta le Faq
Hai bisogno di aiuto? Prima di contattarci consulta le domandi piu' frequenti
 

il glossario

Con l'arrivo del digitale terrestre cambia il vocabolario tecnico degli italiani. Ecco le parole da conoscere per comprendere la rivolulzione.
Accesso condizionato
Sistema che permette ad un utente autorizzato, tramite l'uso di una carta elettronica (smart card) da inserire nel box, di accedere a contenuti televisivi e multimediali trasmessi a pagamento (es. pay per view) oppure servizi di pubblica utilità che richiedono il riconoscimento dell'utente.

Analogico
Attuale sistema di trasmissione del segnale televisivo, che viene elaborato in forma continua e trasmesso via etere sotto forma di onda elettromagnetica.

Bollino bianco
Etichetta DGTVi attestante qualità e garanzia degli apparati televisivi con decoder integrato abilitati a ricevere i programmi in chiaro ed a pagamento.

Bollino blu
Etichetta DGTVi attestante qualità e garanzia ai decoder o ai televisori con decoder integrato abilitati a ricevere programmi a pagamento e di usufruire dei servizi interattivi.

Bollino gold
Etichetta DGTVi attestante qualità e garanzia ai decoder e ai televisori integrati con sintonizzatore ad alta definizione - HD - abilitati a ricevere i programmi in chiaro ed a pagamento.

Bollino grigio
Etichetta DGTVi attestante qualità e garanzia degli apparati televisivi con decoder integrato abilitati a ricevere i programmi in chiaro ed a pagamento.

Bouquet
Sinonimo di Multiplex o MUX. Termine comune per definire un gruppo di canali (tv, radio, servizi interattivi) trasmessi, in formato digitale, dalla stessa frequenza.

Box DTT
Chiamato anche Set Top Box, box interattivo, ricevitore digitale. Apparecchio elettronico che ha il compito di ricevere, elaborare e trasformare segnali tv, radio, musicali, multimediali e interattivi trasmessi con il sistema digitale terrestre, per renderli fruibili con i normali televisori.

CAM - Conditional Acces Module
Piccolo dispositivo a supporto degli apparati con "bollino bianco", acquistabile successivamente e facilmente inseribile nel televisore, che consente di vedere i contenuti a pagamento con le apposite tessere.

Content Provider
Fornitore di contenuto. Chi si dedica all'ideazione, produzione e acquisto dei "contenuti" predisponendo anche l'offerta in un palinsesto definito.

Copertura
Area geografica dove è presente un determinato bouquet digitale ed è quindi possibile riceverne i canali trasmessi.

Decoder o box DDT
Apparato d'utente necessario per decodificare programmi radiotelevisivi da analogico a digitale.

DGTVi
Associazione istituita con l'obiettivo di promuovere l'avvio e lo sviluppo in Italia del digitale terrestre di cui fanno parte tra gli altri Rai, Mediaset, Telecom Italia Media e le associazioni delle emittenti private.

Digital Divide
Fenomeno che indica, all'interno di un paese, una situazione di disparità tra chi ha accesso e capacità di gestione delle informazioni e dei contenuti digitali del mondo multimediale, e chi ne è escluso per cause economiche, culturali o ambientali.

Digitale
Termine che indica la natura numerica di un segnale, tv, radio, multimediale o la tipologia di un apparecchio predisposto alla creazione, archiviazione, trattamento e riproduzione di contenuti audio, video, fotografici, grafici, multimediali in genere.

Dolby Surround
Effetto audio analogico che crea un maggior coinvolgimento dello spettatore. Sfrutta un sistema di riproduzione multicanale con più casse acustiche collocate opportunamente nello spazio intorno allo spettatore.

Dolby Digital (o audio 5.1)
Evoluzione del Dolby Surround, ottenuto con l'impiego di 6 diffusori acustici: due frontali, uno centrale, due laterali e un sub woofer. Questo effetto viene chiamato anche "audio 5.1", dal numero dei diffusori impiegati.

DTT - Digital Terrestrial Television
Sistema digitale per la diffusione di programmi televisivi e servizi digitali attraverso trasmettitori e ripetitori televisivi terrestri, che sostituirà l'attuale televisione analogica trasmessa in PAL.

DVB
Digital Video Broadcasting. Standard di trasmissione digitale adottato in Europa, basato sul sistema di compressione MPEG2 e utilizzato in tre varianti: DVB-S per le trasmissioni via satellite, DVB-C per le reti tv via cavo e DVB-T per la diffusione televisiva terrestre.

EPG - Electronic Program Guide
Guida elettronica ai programmi che permette allo spettatore, attraverso il telecomando di un decoder abilitato, di leggere con facilita' sullo schermo informazioni relative ai programmi in onda e previsti nel seguito della giornata.

Free-to-air
Espressione anglosassone di uso comune che identifica programmi tv, radio, musicali e servizi interattivi liberamente ricevibili senza dover pagare alcun abbonamento.

Interattività
Modalità di fruizione della tv che permette all'utente di accedere a contenuti televisivi di approfondimento e di pubblica utilità con modalità semplificate, alla portata di tutti, utilizzando il telecomando del decoder, che riserva all'interattività specifici tasti colorati (rosso, verde, giallo, blu).

Internet
Rete di reti di computer ce utilizzano lo stesso protocollo di comunicazione, attraverso connessioni permanenti via telefono, cavo e fibra ottica, satellite, ecc. è possibile anche veicolare sulla Rete immagini in movimento, limitatamente alla banda esistente, nonchè fruire di servizi avanzati di posta elettronica, trasmissione e ricezione di file, ricerca di informazioni di ogni tipo.

LCN - Logical Channel Numbering
Sequenza numerica dei canali che viene offerta automaticamente al pubblico.

MFN - Multi Frequency Network
E' quella tecnica che utilizza più frequenze provenienti da siti diversi per garantire la copertura di un determinato segnale, come nel caso dei canali a contenuto regionale. è il caso specifico del Mux 1 della Rai dove è necessario prima conoscere la frequenza migliore dove sintonizzarsi per ottenere la migliore qualità del segnale.

MHP - Multimedia Home Platform
E' un middleware, ossia una parte software che dialoga con l'hardware e il firmware dei ricevitori digitali. Permette ai decoder digitali di ricevere i servizi interattivi.

Modem
Acronimo di MOdulatore-DEModulatore. Apparecchio che permette di trasmettere e ricevere informazioni digitali attraverso la rete telefonica. Può essere integrato nei box DTT per realizzare il canale di ritorno dei servizi interattivi.

MUX (Multiplex)
Rete digitale terrestre. Si tratta di un insieme di contenuti trasmessi sulla medesima frequenza.

Network Provider
Operatore di Rete che provvede alla trasmissione dei segnali radiotelevisivi verso la popolazione, gestendo sistemi di trasmissioni di vario tipo, terrestri, via satellite, via cavo e su larga banda.

Pay per View (PPV)
Servizio che consente all'utente di usufruire a pagamento di singoli eventi (per esempio partite di calcio, film, ecc.) trasmessi ad orari prestabiliti. Gli eventi non sono trasmessi "in chiaro" e solo l'utente che ha pagato per i particolari eventi è in condizione di vederli. In Italia questi servizi non necessitano di alcun abbonamento.

PVR - Personal Video Recording
Nuovo videoregistratore digitale che utilizza come supporti di registrazione un Hard Disk simile a quello del personal computer, capace di memorizzare molte ore di programmi televisivi.

Service Provider
Fornitore del servizio. Nell'accezione radiotelevisiva cura l'organizzazione del servizio, della migliore gestione della risorsa di rete che acquisisce dal network provider, curando anche i rapporti con l'utenza.

SFN - Single Frequency Network
E' la tecnica utilizzata per le reti digitali, le quali utilizzano una sola frequenza per ciascun multiplex.

Simulcast
Diffusione contemporanea dello stesso programma o bouquet di programmi con diverse modalità di trasmissione, ad esempio analogica e digitale.

Smart Card
Carta elettronica utilizzata per accedere a servizi interattivi a pagamento o a sportelli della pubblica amministrazione che richiedono l'identificazione del cittadino.

STB -Set-Top-Box
Apparato in grado di decodificare il segnale digitale ricevuto da antenna e inviarlo ad un televisore analogico collegato. Permette inoltre l'utilizzo delle applicazioni interattive distribuite con il segnale televisivo. Per una reale interattività è necessario che il set-top-box sia dotato di un collegamento telefonico.

Switch-on
Termine che indica l'avvio delle trasmissioni tv in digitale.

Switch-Off
Termine inglese che indica la cessazione delle trasmissioni tv analogiche.

Switch-Over
Termine inglese che indica il periodo nel quale le tramissioni televisive digitali convivono con quelle analogiche.

T-Banking
Insieme di servizi interattivi che permettono di collegarsi, attraverso il televisore, agli istituti di credito per richiedere informazioni, estratti conto ed effettuare operazioni bancarie.

T-Commerce
Modalità interattiva della televisione digitale terrestre che offre la possibilità di acquistare prodotti e servizi scegliendoli da un catalogo elettronico visualizzabile sullo schermo del televisore.

T-Government
Insieme di servizi interattivi che permettono di collegarsi con un comune televisore collegatoad un box DTT altri sportelli elettronici della Pubblica Amministrazione per richiedere informazioni, certificati e documenti che normalmente vengono rilasciati ai cittadini.

T-Learning
Modalità interattiva che offre la possibilità di seguire corsi di formazioni o recupero attraverso il televisore, visualizzando lezioni filmate di varie discipline, eseguendo esercizi, richiedendo chiarimenti, ...

Tivù Sat
Nuova piattaforma satellitare gratuita, costituita da Rai, Mediaset e Telecom Italia Media , sulla quale saranno diffusi i loro canali gratuiti, nonché molti altri canali non a pagamento di altri editori.

Zapper

Decoder non interattivo (senza standard MHP), in grado di ricevere i programmi televisivi, ma non i servizi interattivi.


ww.decoder
.campaniadigitale.it

 

Page designed by Telecapri S.p.A. Via Li Campi 19 - 80073 CAPRI -NA - P.I. 01296020637